RESPONSABILE COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE

Con l'entrata in vigore della legge 150/2000, le pubbliche amministrazioni dispongono di un indispensabile strumento per sviluppare le relazioni con i cittadini, potenziare e armonizzare i flussi di informazione al loro interno e concorrere ad affermare il diritto dei cittadini ad un'efficace comunicazione ed informazione con un più incisivo rapporto con i media attraverso gli uffici stampa.

L'attività prevalente dei giornalisti è qualle di dare piena e completa informazione al sistema dei media delle attività della pubblica amministrazione sulla base delle direttive impartite dall'organo di vertice dell'amministrazione, curando i collegamenti con il sistema dei media  e assicurando il massimo grado di trasparenza, chairezza e tempestività delle comunicazioni da fornire nelle materie di interesse dell'amministrazione.Tutto ciò, inoltre, in stretta sintonia con l'Ordinamento della professione giornalisitica che, garantendo l'autonomia professionale dei giornalisti, specifica che, " è diritto insopprimibile la libertà di informazione e di critica, limitata dall'osservanza delle norme di legge a tutela della personalità altrui e dell'obbligo inderogabile del rispetto della verità sostanziale dei fatti". Dunque un'attività nel rispetto delle regole della pubblica amministrazione e di quelle deontologiche della professione. Con l'obiettivo di avere un'informazione corretta e trasparente nell'intendo di edificare una vera e propria "casa di vetro" per i cittadini. 

Allegati:
Linee guida sulla comunicazione istituzionale   allegato