Emergenza COVID-19: terminato il tavolo di coordinamento del COC con le Forze dell’Ordine

Pubblicato il 14 novembre 2020 • Comune , Emergenza , Protezione Civile , Salute

In merito all’ordinanza del Ministro della Salute che produce effetti dalla prossima mezzanotte (e quindi dalle ore 00:00 di Domenica 15/11/2020) e per un periodo di 15 giorni, si è riunito il Centro Operativo Comunale presieduto dal Sindaco Dott. Francesco Morra. Al termine di tale incontro si è stabilito per quanto riguarda il territorio di Pellezzano: 

    ⁃    È stato attivato l’indirizzo di posta elettronica istituzionale “ emergenza@comune.pellezzano.sa.it “ . Atteso che, a causa dell’aggravarsi della situazione epidemiologica, le comunicazioni dei casi di positività da parte dell’ASL non sempre giungono immediatamente dopo l’esito del tampone, al precitato indirizzo di posta elettronica la Cittadinanza potrà autonomamente riportare all’Ente l’esito del proprio tampone, così da velocizzare l’emissione delle relative ordinanze.

    ⁃    Saranno chiusi i seguenti parchi giochi e ville del comune: Villa Comunale di Coperchia; Parchi di Via Russo (Frazione Coperchia); Via Livatino (Frazione Coperchia); Via Aldo Moro (Frazione Cologna); Piazza Braca –Via San Bartolomeo (Frazione Capezzano); Via De Vita/Via Wenner (Rione Piombino - Frazione Capezzano); Via Filanda/Quercia. I parchi di Via Spirito Santo (Frazione Capriglia) e di Via Petraroia (Frazione Pellezzano) sono già chiusi in quanto cantieri in fase di ultimazione dei lavori di restyling.

    ⁃    Inibizione all’accesso e chiusura completa al pubblico dell’Isola Ecologica.

    ⁃    Sentita la Polizia Municipale del Comune di Baronissi per i residenti a confine di Località Grotte/Casignano sarà possibile utilizzare le attività commerciali di primaria necessità e ufficio postale della sola Frazione di Acquamela. 

    ⁃    Fondi agricoli e allevamenti di bestiame fuori territorio comunale saranno raggiungibili solo se muniti di autocertificazione.

    ⁃    Le postazioni di controllo sul territorio saranno dotate di appositi modelli di autocertificazione e i volontari della Protezione Civile S. Maria delle Grazie faranno da supporto anche per la compilazione, soprattutto per i più anziani. 

    ⁃    Saranno intensificate le operazioni di disinfestazione e sanificazione del territorio. Sarà inoltre ripristinato il servizio in auto di avviso alla Cittadinanza ed invito a restare nelle proprie abitazioni.

 Inoltre, in base alle misure inserite nell’ultimo Dpcm, si riporta l’elenco di cosa è consentito e cosa è vietato fare nelle zone rosse: 

– È vietato ogni spostamento, anche all’interno del proprio Comune, in qualsiasi orario, salvo che per motivi di lavoro, necessità e salute; vietati gli spostamenti da una Regione all’altra e da un Comune all’altro.

– Chiusura di bar e ristoranti, 7 giorni su 7. L’asporto è consentito fino alle ore 22. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni. Chiusura dei negozi, fatta eccezione per supermercati, beni alimentari e di necessità. Restano aperte edicole, tabaccherie, farmacie e parafarmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri (ci si può recare solo da quelli del proprio territorio) Chiusi i centri estetici.

– Didattica a distanza per la scuola secondaria di secondo grado, per le classi di seconda e terza media. In base a quanto raccolto dalle agenzie di stampa, tramite fonti di Palazzo Santa Lucia, il governatore De Luca firmerà nelle prossime ore un’ordinanza di proroga. Il provvedimento attualmente in vigore scadrà oggi, sabato 14 novembre. La nuova ordinanza regionale prevederà per i prossimi 15gg l'attivazione di uno screening a campione sulla popolazione scolastica e sul personale docente e non docente, per verificare la possibilità di riaprire le scuole a cominciare dalle classi che hanno maggiori problematiche connesse all'apprendimento, nelle more si prevede lo svolgimento delle lezioni mediante la sola modalità della didattica a distanza.

    ⁃    Sono sospese tutte le competizioni sportive salvo quelle riconosciute di interesse nazionale dal CONI e CIP. Sospese le attività nei centri sportivi. Rimane consentito svolgere attività motoria nei pressi della propria abitazione e attività sportiva solo all’aperto in forma individuale.

    ⁃    Sono chiusi musei e mostre; chiusi anche teatri, cinema, palestre, attività di sale giochi, sale scommesse, bingo, anche nei bar e nelle tabaccherie.

    ⁃    Per i mezzi di trasporto pubblico è consentito il riempimento solo fino al 50%, fatta eccezione per i mezzi di trasporto scolastico.

    ⁃    I cimiteri sono aperti. Ci si può recare ma solo nel proprio comune di residenza.

    ⁃    È possibile andare in chiesa ma raggiungendo quella più vicina alla propria abitazione.

In Allegato elenco delle attività al dettaglio che restano aperte ed autocertificazione.

Autocertificazione
Allegato formato jpeg
Scarica
Lista attività commercio al dettaglio consentite
Allegato formato jpeg
Scarica