2 giugno, Festa della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2021 β€’ Comune , Cultura

Era il 2 giugno del 1946, quando l'Italia, appena uscita dalla Seconda Guerra Mondiale, iniziava a scrivere una nuova pagina della sua storia. Oggi, 75 anni dopo questa storica data, ci siamo trovati ad affrontare una battaglia diversa, che ci ha visti cambiare abitudini, perdere affetti, ricercare speranza nella semplicità e, a volte, ci ha fatto scoprire di essere molto più fragili di quanto credessimo.

Il 2 giugno è una giornata che porta con sé un immenso significato simbolico, dato dalla valorizzazione della democrazia, della libertà, della pace e della solidarietà che un tempo segnarono un nuovo inizio per la storia dell'Italia e che oggi sentiamo vicine più che mai.

La giornata dedicata a festeggiare la Repubblica Italiana assume tanti significati diversi: il ricordo della lungimiranza dei nostri padri e dei nostri nonni, che ci hanno permesso di vivere in un Paese senza guerre; l'apertura al diritto di voto per le donne; la creazione di una democrazia.

Quest'anno, la Festa della Repubblica rappresenta un importante crocevia per quella che si spera possa essere una ripartenza definitiva. L'accelerazione della campagna vaccinale, poco alla volta, ci sta restituendo il tanto sospirato ritorno alla normalità quotidiana. 

E' con questo spirito, caratterizzato da una rinnovata speranza, che auguro alla popolazione di Pellezzano e all'Italia intera una Serena Festa della Repubblica. 

Francesco Morra Sindaco