Scomparsa di Mamma Italia, il cordoglio del Sindaco

Pubblicato il 25 settembre 2019 β€’ Comune

Cordoglio da parte del Sindaco Francesco Morra e dell’Amministrazione Comunale di Pellezzano (SA) per la recente scomparsa di Mamma Italia, ultima figlia del noto cantautore Pellezzanese E.A. Mario, che ha anche ricevuto la cittadinanza onoraria  
 
Pellezzano saluta Italia Gaeta, recentemente scomparsa per cause naturali. Italia è l’ultima figlia del grande E.A. Mario, al quale, il Sindaco di Pellezzano, Francesco Morra, lo scorso 5 maggio aveva conferito, nel corso di una solenne cerimonia proprio in presenza di Italia e dei nipoti Delia Catalano, Mario Catalano e Franca Polizzi, la cittadinanza onoraria al grande cantautore di origini Pellezzanesi, nell’ambito delle celebrazioni del Bicentenario della nascita del Comune di Pellezzano. Cittadinanza che fu conferita anche alla figlia e ai nipoti.
 
“Rammaricato e scusandomi per non poter partecipare alla celebrazione del prossimo 27 settembre, in quanto fuori sede – scrive in una nota il Sindaco di Pellezzano Francesco Morra, rivolta alla famiglia di E.A. Mario - come persona e nella qualità di Primo Cittadino del Comune di Pellezzano, unitamente all'intero Consiglio Comunale e ai Pellezzanesi tutti che rappresento, sento il dovere e l'affetto di manifestare a voi e a tutta la Vostra famiglia il più sentito cordoglio per la scomparsa della cara Mamma Italia”.
 
Italia è stata degna erede di suo padre, motivo per cui le sue qualità personali e sociali hanno costituito materia per il conferimento della cittadinanza onoraria del Comune di Pellezzano; onorificenza fortemente voluta dal primo cittadino.
“Ciò – precisa il Sindaco - contribuirà a conservare degnamente la memoria di una persona nobile e schietta come E.A. Mario, e ci consola tutti in questo momento di dolore, che ci accomuna”.
 
Alle parole di cordoglio del Sindaco, ha fatto seguito il ringraziamento della famiglia di E.A. Mario, attraverso le parole dei figli di Italia. “Illustre Sindaco – si legge nel messaggio di ringraziamento scritto da Guido - a nome mio personale, di mia sorella Vittoria e dell'intera nostra famiglia Le esprimo la nostra gratitudine per i sentimenti di partecipazione all'immenso dolore che ci ha colpito. La cittadinanza conferita a mamma dalla Comunità che rappresenta fu per lei motivo di grande orgoglio e quasi il coronamento di un sogno, per i trascorsi che legano tutta la mia famiglia a quel territorio. Dai natali dei bisnonni, il cui amore fu cantato da nonno Mario nella sua "Funtana all'ombra" al rifugio ‎che la famiglia trovò nel corso della seconda guerra mondiale, durante il quale, a Pellezzano, nacque mio cugino Raffaele, tutto ci lega inscindibilmente alla Comunità e al Territorio che Lei autorevolmente rappresenta. Nella speranza di poterLa conoscere personalmente in una prossima occasione, La saluto ‎, ringraziandoLa ancora”.
 
Oltre al Sindaco e all’Amministrazione Comunale, L’intera Comunità di Pellezzano, si è stretta intorno ai familiari di E.A. Mario per far sentire la propria vicinanza e il proprio supporto al fine di ricordare degnamente la memoria di un’altra esponente di spicco appartenente a una nobile e storica famiglia del territorio.